Home|Sostenibilità

Sostenibilità

Cari lettori,

con riferimento all’anno 2022, questo secondo Bilancio di Sostenibilità di Padana Tubi ci fa compiere un altro passo verso la rendicontazione delle nostre attività in modo strutturato, in conformità agli standard del Global Reporting Initiative (GRI).

Siamo lieti di condividere con i nostri stakeholder le principali tematiche che hanno accompagnato la nostra azienda nei mesi scorsi sia per gli aspetti strettamente economico-finanziari sia per i temi che ci sono cari, quali la tutela della salute e sicurezza del lavoro, gli aspetti di impatto ambientale, nonché il nostro impegno alla sostenibilità, in una visione ampia e in una prospettiva che guarda al futuro.

Il 2022, nelle sue dinamiche internazionali, è stato segnato dallo scoppio e dal perdurare della guerra in Ucraina, dalle tensioni sulle fonti energetiche che hanno portato i prezzi di gas ed elettricità a crescite esponenziali, da tensioni inflattive inaspettate per l’ampiezza, e impreviste per la durata, con le conseguenti decisioni di aumento dei tassi di interesse da parte delle banche centrali.

Dal punto di vista climatico, fenomeni sempre più estremi si sono succeduti con rapidità e frequenza in tutte le aree del mondo: siccità, temperature elevate, incendi, uragani e piogge torrenziali hanno contribuito a sottolineare l’urgenza di avviare e accelerare azioni di mitigazione dell’impatto ambientale delle attività umane, insieme a progetti e opere di prevenzione e protezione delle località e degli insediamenti a maggiore rischio climatico.

L’instabilità geo-politica di molte aree del mondo, le crisi alimentari ed economiche hanno spinto sempre più persone a lasciare i loro Paesi d’origine. Il fenomeno migratorio è stato, e continuerà ad essere, un tema importante e delicato su cui l’Italia e l’Europa sono chiamate a misurarsi.

In questo contesto globale, i sistemi economici e finanziari – di cui l’acciaio è parte costitutiva e motore primario – hanno manifestato segnali di debolezza, rallentamenti nella crescita, discontinuità e volatilità particolarmente diffuse.

Al medesimo tempo e proprio a causa di queste dinamiche, i temi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica diventano sempre più rilevanti nelle attività d’impresa per la crescente sensibilità delle persone, soprattutto giovani, e degli attori economici.

In particolare, la domanda di riduzione dell’impatto ambientale in settori “hard to abate” come l’acciaio, precorre e anticipa sia le tecnologie che le normative cogenti.

Come Padana Tubi crediamo profondamente, da oltre cinquanta anni, nel ruolo sociale, largamente inteso, della nostra attività d’impresa.

Siamo soggetto economico che ogni giorno, grazie al contributo prezioso e insostituibile di oltre settecento collaboratori, riceve materie prime da tutto il mondo e produce beni che raggiungono più di 60 Paesi.

È nostra attenzione primaria la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, sia attraverso gli investimenti costanti negli impianti produttivi, sia attraverso l’opera quotidiana di formazione sulla sicurezza e sulla consapevolezza dei lavoratori e sull’ascolto delle loro necessità.

Siamo un’azienda che agisce interamente sul territorio della città di Guastalla e da esso traiamo risorse, opportunità, collaborazioni; cerchiamo di rispondere con iniziative concrete, spesso silenziose e rispettose ma efficaci e puntuali.

Come leggerete nel report, parte del nostro impegno è dedita al rispetto delle normative nazionali, di settore e internazionali in tema ambientale, ma non solo; dove possibile, puntiamo a fare meglio e di più. Aumento della capacità di generazione da impianti fotovoltaici, acquisto di energia da sole fonti rinnovabili, con lo Scope 2 ormai azzerato dal 2020, efficientamento dei consumi di energia e acqua, sono solo alcuni dei temi.

L’Europa ha scelto con chiarezza un percorso difficile e necessario di neutralità climatica che potrà essere raggiunto solo se le filiere produttive, insieme, sapranno agire in sinergia.

Ecco perché il coinvolgimento di tutti i nostri stakeholder, lavoratori, clienti, fornitori, comunità locali, istituzioni sarà sempre più necessario, in questo percorso di condivisione e trasparenza che abbiamo intrapreso.

Con questi spunti, vi lasciamo alla lettura del nostro Bilancio di Sostenibilità, grati per ogni contributo che vorrete apportare.

Famiglia Alfieri

Il percorso intrapreso da Padana Tubi verso un modello di agire sostenibile è un cambiamento profondo che richiede un’integrazione della sostenibilità nella strategia aziendale, nonché un adeguato e strutturato processo di crescita e di consapevolezza che continua nel corso del 2022 con la scelta volontaria di pubblicare il Secondo Bilancio di Sostenibilità come atto di trasparenza e di responsabilità sociale.

Le scelte, le decisioni, il comportamento e le performance aziendali non sono più pesate solo sui risultati e gli obiettivi tradizionali ma anche nell’ottica degli altri pilastri della sostenibilità: dall’attenzione alle certificazioni relative la qualità dei propri prodotti e del proprio Sistema di gestione, al monitoraggio delle emissioni specifiche, dall’adozione di misure atte ad ottimizzare i consumi energetici al calcolo della propria impronta ambientale. Non manca l’attenzione nei confronti delle proprie persone e la valorizzazione delle competenze.

Padana Tubi, con tutti i suoi stakeholder, intrattiene rapporti diretti che puntano alla continua collaborazione tra le parti.

I nostri Stakeholder

Valore economico generato e Distribuito

La forte identità territoriale, decisamente atipica in un mondo sempre più orientato alla delocalizzazione, manifesta con evidenza la profondità delle radici che legano l’azienda al territorio emiliano e contemporaneamente la proiettano sui mercati internazionali, verso gli oltre 60 Paesi serviti dalla propria rete di vendita.

Albania, Algeria, Austria, Azerbaigian, Belgio, Benin, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Capo Verde, Croazia, Costa d’Avorio, Cyprus, Danimarca, Estonia, Emirati Arabi, Finlandia, Francia, Germania, Giordania, Grecia, Irlanda, Israele, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malesia, Malta, Marocco, Messico, Moldavia, Montenegro, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Sudafricana, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti D’America, Svezia, Svizzera, Tunisia, Turchia, Ucraina, Ungheria.

ANALISI DELLA RILEVANZA PER GLI STAKEHOLDER

La redazione del presente Bilancio di Sostenibilità ha visto il coinvolgimento del Management di Padana Tubi

in un processo di consapevolezza e individuazione delle tematiche materiali in 6 step, che ne hanno dettato i confini di rendicontazione. L’analisi di materialità ha permesso di identificare non solo i temi ESG considerati materiali per Padana Tubi, ovvero quegli aspetti rilevanti per l’azienda (asse x) e input per la definizione della Strategia della Società, degli obiettivi annuali e delle priorità da affrontare, ma anche di rilevare il punto di vista di alcune categorie di stakeholder, al fine di perseguire un modello di business sostenibile in linea con le loro valutazioni e aspettative (asse y).

Al fine di rilevare le istanze esterne è stato somministrato un questionario a un campione selezionato di parti interessate.

Tramite la compilazione della survey, ciascuno stakeholder ha avuto la possibilità di indicare i temi maggiormente rilevanti in relazione ai suoi bisogni e alle aspettative sulla società. Il questionario è stato predisposto in lingua italiana ed inglese, poi inviato alle seguenti categorie: fornitori, clienti, Enti Pubblici.

Nella matrice di materialità di seguito riportata sono state inserite tutte le 19 tematiche presentate nel questionario, in quanto rappresentative della visione di sostenibilità di Padana Tubi.

OUR PEOPLE
LA COMUNITA’
PADANA TUBI PER AMBIENTE, SALUTE E SICUREZZA
LA GOVERNANCE